Il Comune non è di tutti

Standard

Calamandrei, che pure era di sinistra, si rivolterebbe nella tomba vedendo questa foto. Lo Stato che dovrebbe essere di tutti, a Sesto San Giovanni sembra essere proprietà privata di una parte politica che rende una biblioteca, tipicamente un luogo aperto alla cultura, al confronto e al dialogo, un luogo privato sotto i vessilli di una regia politica.

In un momento in cui è necessario fare ponti e abbattere ogni muro, l’ostentazione di drappi che richiamano a ideologie e pensieri politici rende chiara l’idea di cosa intende il Comune quando parla di costruire spazi democratici di libertà. Il suo contrario.

WP_20160812_005

Una risposta »

  1. La biblioteca è un luogo dove le idee circolano liberamente, non possono esserci simboli di parte che bloccano questo processo culturale tipico di questi luoghi

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...