Mario Mieli: che si condannino le sue teorie una volta per tutte

Standard
mieli

Mario Mieli

A seguito della querela da parte dell’Arcigay a Massimo Gandolfini, portavoce del Family Day, per presunte dichiarazioni diffamatorie pronunciate durante la sua attività divulgativa sul territorio contro l’ideologia Gender, chiediamo al presidente dell’Arcigay, Flavio Romani, di ribadire pubblicamente, a nome e per conto dell’organizzazione da lui rappresentata, la ferma e dura condanna della propaganda di stampo esplicitamente pedofilo di Mario Mieli, simbolo, per certa parte del movimentismo gay, delle rivendicazioni sociali e politiche Lgbt.

 

Scrive infatti Mario Mieli nel suo “Elementi di critica omosessuale” (2002, pag. 62): ”

« Noi checche rivoluzionarie sappiamo vedere nel bambino non tanto l’Edipo, o il futuro Edipo, bensì l’essere umano potenzialmente libero. Noi, sì, possiamo amare i bambini. Possiamo desiderarli eroticamente rispondendo alla loro voglia di Eros, possiamo cogliere a viso e a braccia aperte la sensualità inebriante che profondono, possiamo fare l’amore con loro. Per questo la pederastia è tanto duramente condannata: essa rivolge messaggi amorosi al bambino che la società invece, tramite la famiglia, traumatizza, educastra, nega, calando sul suo erotismo la griglia edipica »

E nella nota 88 si legge:

«Per pederastia intendo il desiderio erotico degli adulti per i bambini (di entrambi i sessi) e i rapporti sessuali tra adulti e bambini. Pederastia (in senso proprio) e pedofilia vengono comunemente usati come sinonimi»

Chiediamo pertanto al Presidente dell’Arcigay di ribadire pubblicamente le distanze dell’Arcigay dal pensiero di Mario Mieli e da quanti, nell’associazionismo Lgbt, ne fanno una figura di riferimento valoriale e addirittura educativa.

E’ possibile firmare al sito:

http://www.citizengo.org/it/34223-condanna-pubblica-di-mario-mieli-e-della-sua-propaganda-pedofila?tc=fb&tcid=21848387

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...